I commenti in JavaScript

Analizziamo il codice del precedente post. La prima riga nel programma che disegna gatti è questa:


// Disegna quanti gatti vuoi!


È un commento. I programmatori usano i commenti per rendere più facile agli altri programmatori leggere e comprendere il loro codice. I computer ignorano totalmente i commenti. I commenti in JavaScript iniziano con due barrette oblique ( // ). Ogni cosa che segue le due barrette oblique nella stessa riga è ignorato dall’interprete JavaScript, quindi i commenti non hanno alcun effetto su come il programma viene eseguito. Ci sono esclusivamente per dare una descrizione.

Scrivendo il tuo codice, aggiungi tuoi commenti ad esso. Quando guarderai il tuo codice in seguito, i tuoi commenti ti aiuteranno a ricordare come funziona il codice e e cosa accade ad ogni fase.

C’è un altro commento nell’ultima riga del nostro programma che disegna gatti. Ricorda che ogni cosa dopo // non è eseguita dal computer.


disegnaGatti(10); // Puoi mettere qui il numero che desideri, al posto di 10.


I commenti possono essere su una loro propria riga o possono essere dopo del codice contenente comandi. Se metti le // all’inizio, così:


// disegnaGatti(10);


… non accadrà nulla! L’interprete JavaScript vede l’intera riga come un commento, anche se è codice JavaScript.

Leggendo codice JavaScript vedrai anche commenti come il seguente:


/*
Disegna quanti gatti
vuoi!
*/


Si tratta di un differente modo di commentare, che è usato per commenti che sono più lunghi di una riga, ma svolge la stessa funzione: ogni cosa tra i simboli /* e */ è un commento che il computer non eseguirà.


Per scrivere questo post ho seguito quasi passo passo il paragrafo COMMENTS (pagine 10 e 11) del libro JavaScript for Kids di Nick Morgan, che vi ho indicato nel post Anche i bambini programmano con JavaScript.